Mauro Bellugi morto: il ricordo di Zoff e Boninsegna



Dino Zoff e Roberto Boninsegna hanno commentato la triste notizia della morte del loro amico Mauro Bellugi, deceduto all’ospedale Niguarda di Milano in seguito ad una infezione. Aveva 71...


Scritto da Roberto Guida, Aggiornamento sabato 20/02/2021, in Calcio


Mauro Bellugi morto: il ricordo di Zoff e Boninsegna

Dino Zoff e Roberto Boninsegna hanno commentato la triste notizia della morte del loro amico Mauro Bellugi, deceduto all’ospedale Niguarda di Milano in seguito ad una infezione. Aveva 71 anni.

Lutto nel calcio: è morto Mauro Bellugi

L’ex difensore di Inter, Bologna, Napoli e Pistoiese, oltre che della Nazionale (32 presenze), era ricoverato dal 4 novembre all’ospedale milanese, dopo essere risultato positivo al coronavirus. In seguito aveva subito l’amputazione di entrambe le gambe, a causa del peggioramento di altre patologie che Bellugi aveva prima di contrarre il covid-19.

Dino Zoff: veramente una brutta notizia

«La scomparsa di Mauro è veramente una brutta notizia, era un ragazzo simpaticissimo, allegro, grande raccontatore di barzellette. Era sempre un piacere passare del tempo con lui». È il ricordo di Dino Zoff dell’ex difensore di Inter, Bologna e Napoli, scomparso a 71 anni. «Ho molti ricordi personali, tutti piacevoli. Ricordo che aveva un libricino con tutte le barzellette, gli dicevi un numero e lui partiva.

Era un uomo positivo e pieno di gioia di vivere, mi spiace molto per la sua scomparsa», conclude Zoff.

Foto storica

Roberto Boninsegna: se n’è andato un amico

«Io cerco di ricordarmelo quando giocavano insieme. Abbiamo fatto i Mondiali del 1974 insieme. Era un ragazzo simpaticissimo e divertente. E c’è un aneddoto che me lo fa ricordare in particolare: siccome lui era bravo con i piedi, era un difensore anomalo. Faceva il pallonetto anche agli attaccanti e io gli dicevo: ‘Mauro se per caso scivoli e prendiamo gol, comincia a correre…’ e lui mi diceva “si , lo so ma tanto non mi avresti preso…».

È il ricordo di Roberto Boninsegna su Mauro Bellugi. «Avevamo un rapporto di amicizia, siamo stati in Brasile assieme, a Milano ci si frequentava, purtroppo se ne è andato un amico. Io l’ho sentito due giorni fa. Non mi ha detto che stava così male, mi aveva detto che gli dovevano fare un altro intervento. Sono quelle circostanze particolari, gli avevo detto chiamami e fammi sapere del nuovo intervento e invece ho ricevuto la telefonata che se ne è andato. È così, ma è molto triste», ha concluso commosso Boninsegna.