MotoGP Partenza Gara Giappone 2018 Streaming Gratis: info TV8 Diretta Sky con Smartphone Tablet PC

Come vedere Diretta Gran Premio del Giappone Streaming Gratis MotoGP 2018 (senza Rojadirecta). Dalla pista di Motegi, si corre il GP del Giappone di MotoGP, che andrà in...



Scritto da Gianfranco Portabene, Aggiornamento domenica 21/10/2018, in Motori


Rojadirecta MotoGP 2018 Giappone Streaming Gratis TV8 Diretta Sky con Smartphone Tablet PC.

Come vedere Diretta Gran Premio del Giappone Streaming Gratis MotoGP 2018 (senza Rojadirecta). Dalla pista di Motegi, si corre il GP del Giappone di MotoGP, che andrà in onda in diretta live streaming sul digitale Sky e in replica in chiaro su TV8. Marc Marquez (Honda) ha a disposizione il primo match-ball in Giappone per chiudere il discorso mondiale: deve solamente gestire gli abbondanti 77 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso che lo insegue in seconda posizione in classifica. Valentino Rossi ormai è fuori dai giochi del titolo.

Vedere il Gran Premio del Giappone di MotoGP in diretta streaming gratis senza Rojadirecta

Potete guardare qualifiche e partenza gara di MotoGP dal circuito di Motegi, in diretta tv sui canali digitali di Sky Sport MotoGP HD (canale 208), Sky Sport 1 HD (canale 201) e Sky Sport Mix HD (canale 106). Streaming gratis (per gli abbonati) con il vostro tablet smartphone e pc anche su Sky Go. Online anche con Now TV (on demand, a pagamento per tutti). In chiaro in differita (replica) su TV8 (Canale 108) anche online a partire dalle 14 di domenica.

Sarà la 37esima edizione del Gran Premio del Giappone. Si corre questo GP all’interno del calendario iridato dal 1963, con la prima edizione a Suzuka. Oggi si gareggia al Twin Ring di Motegi, circuito costruito nel 1997 e di proprietà della Honda.

Venerdì 19 ottobre. Ore 2:00 > Moto3 prove libere 1. Ore 2:55 > MotoGP prove libere 1. Ore 3:55 > Moto2 prove libere 1. Ore 6:10 > Moto3 prove libere 2. Ore 7:05 > MotoGP prove libere 2. Ore 8:05 > Moto2 prove libere 2. Sabato 20 ottobre. Ore 2:00 > Moto3 prove libere 3.

Ore 2:55 > MotoGP prove libere 3. Ore 3:55 > Moto2 prove libere 3. Ore 5:35 > Qualifiche Moto3. Ore 6:30 > MotoGP prove libere 4. Ore 7:10 > Qualifiche MotoGP. Ore 8:05 > Qualifiche Moto2. Domenica 21 ottobre. Ore 1:40 > Warm Up Moto3, Moto2 e MotoGP. Ore 4:00 > Gara Moto3. Ore 5:20 > Gara Moto2. Ore 7:00 > Partenza Gara MotoGP (in chiaro in differita su TV8 (Canale 108) anche online a partire dalle 14).

MotoGP Motegi 2018: tutto quello che c’è da sapere sulla corsa in Giappone.

Considerando solo le edizioni del GP del Giappone corse a Motegi, Daniel Pedrosa con 4 vittorie (una in 250 e 3 in MotoGP) è il pilota più vincente. La prima vittoria di Valentino Rossi a Motegi risale al 2001: era l’allora GP del Pacifico e il Dottore si impose nella classe 500. Nel 2007 a Motegi Casey Stoner, chiudendo sesto, conquista il suo primo titolo in MotoGP. Primo titolo piloti in questa classe anche per la Ducati. Il GP del Giappone si disputa a Motegi dal 2004. Nell’edizione del 2003, corsa a Suzuka, un incidente nella gara di MotoGP costò la vita all’eroe di casa Daijiro Kato. Dall’anno successivo le gare cambiarono dunque sede. A Buriram, è arrivata la vittoria numero 68 nel Motomondiale per Marc Marquez. Il pilota della Honda ha così agganciato Jorge Lorenzo al quinto posto all time. I due non sono lontanissimi dal quarto pilota più vincente di sempre: è Mike Hailwood, che vanta 76 affermazioni. Con quello di Buriram, Andrea Dovizioso è salito a 90 podi nel Motomondiale, diventando il 13esimo pilota di sempre a tagliare questo traguardo. Non lontanissimo da lui Mick Doohan, dodicesimo di sempre con 95 podi. Attualmente a +77 su Andrea Dovizioso, Marc Marquez potrebbe laurearsi campione già a Motegi. Sarebbe la terza volta in cui festeggia l’iride sul circuito di proprietà della Honda, sempre negli anni pari, dopo il 2014 e il 2016. Solo una volta un pilota giapponese ha vinto il GP di casa nella top class: Makodo Tamada, nel 2004. La vittoria di Dovizioso nel 2017 ha invece interrotto la striscia di 6 successi consecutivi da parte dei piloti spagnoli.