GIRO D’ITALIA 2018 Pizzo (Vibo Valentia) Praia a Mare (Cosenza): dove vedere 7° Tappa Oggi 11 maggio in Diretta Streaming Gratis | CICLISMO Rai YouTube Facebook

OGGI 11 MAGGIO GIRO D’ITALIA 2018 IN DIRETTA TV LIVE STREAMING gratis con i servizi Rai e Eurosport. La 7a tappa della 101a Corsa Rosa si corre in...



Scritto da Gianfranco Portabene, Aggiornamento venerdì 11/05/2018, in Altri Sport


Rojadirecta GIRO D'ITALIA 2018 Pizzo (Vibo Valentia) Praia a Mare (Cosenza): dove vedere 7° Tappa Oggi 11 maggio in Diretta Streaming Gratis | CICLISMO Rai YouTube Facebook

OGGI 11 MAGGIO GIRO D’ITALIA 2018 IN DIRETTA TV LIVE STREAMING gratis con i servizi Rai e Eurosport. La 7a tappa della 101a Corsa Rosa si corre in Calabria con partenza da Pizzo (Vibo Valentia) e arrivo in volata a Praia a Mare (Cosenza). Tappa pianeggiante di 159 km di lunghezza.

Il corridore Colombiano Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) ha vinto la sesta tappa di ieri del centunesimo Giro d’Italia, Caltanissetta-Etna (Osservatorio Astrofisico) di 169 km, arrivando al traguardo assieme alla nuova Maglia Rosa di leader della classifica generale Simon Yates (Mitchelton – Scott) per una doppietta di squadra. Al terzo posto Thibaut Pinot (Groupama – FDJ).

Guarda l’altimetria e gli ultimi km della tappa di oggi.

Il vincitore della 6a tappa di ieri Esteban Chaves ha dichiarato: “È stata una giornata fantastica per noi come squadra, ma dobbiamo tenere i piedi per terra. Un sacco di cose possono ancora accadere al Giro con molte altre salite, ma ora abbiamo qualcosa di cui festeggiare. Ho lavorato molto bene in Colombia per prepararmi al Giro. Con tanto lavoro e tanto amore non è impossibile vincere grandi gare. Sono stato un po’ fortunato ad entrare nella fuga giusta. Vittoria di tappa più Maglia Rosa e Maglia Azzurra, che bello! Quando mi ha raggiunto, Simon Yates mi ha detto ‘Dai, andiamo che vinci la tappa!’, almeno questo è quello che ho capito”.

CLASSIFICA GENERALE Top 10 Giro d’Italia 2018

1) Simon Yates (Gbr, Mitchelton) Maglia Rosa in 22h46’03”
2) Tom Dumoulin (Ned, Sunweb) a 16″
3) Esteban Chaves (Col, Mitchelton) a 26″
4) Domenico Pozzovivo (Ita) a 43″
5) Thibaut Pinot (Fra) a 45″
6) Rohan Dennis (Aus) a 53″
7) Pello Bilbao Lopez (Esp) a 1’03”
8) Chris Froome (Gbr) a 1’10”
9) George Bennett (Aus) a 1’11”
10) Fabio Aru (Ita) a 1’12”

DIRETTA Giro d’Italia 2018: dove vedere partenza e arrivo tappa di oggi in video live streaming

Pizzo (Vibo Valentia) e arrivo in volata a Praia a Mare (Cosenza) la tappa 7 del Giro d’Italia 2018 di oggi, venerdì 11 maggio, in Diretta TV dalle 12:15 alle 14:30 su Rai Sport+ HD e dalle 14:30 su Rai 2. Il Giro d’Italia in diretta streaming gratis video live anche sul sito internet di Rai Sport (www.rai.tv) oppure con i vostri dispositivi (pc, tablet, smartphone e iPhone) grazie all’app di RAI TV scaricabile sul web. Streaming online attraverso il sito web “Rai Play”.

Diretta Live da Pizzo (Vibo Valentia in Calabria), la città di partenza della tappa del Giro d’Italia 2018 di oggi 11 maggio

Situata sulla porzione più meridionale del Golfo di Santa Eufemia Pizzo Calabro è una ridente località costiera, che s’affaccia in modo spettacolare sulla costa tirrenica.

Un agglomerato di case appoggiato ad una piccola rupe, con due piccole baie che si aprono ai lati, così il centro storico di Pizzo Calabro si presenta a chi arriva dal mare. La città vanta una tradizione che bene s’addice alla moderna vocazione di città delle vacanze: Pizzo è infatti celebre per essere la città del gelato, e tra le varie specialità italiane più note nel campo dei dolci, è proprio il celebre gelato al tartufo, il prodotto originario più conosciuto, ed amato, di questa città.

La costa che da Pizzo si apre verso sud in direzione di Troppa prende il nome di Costa degli Dei. Si tratta di alternanze di cale sabbiose a promontori rocciosi, con al largo il profilo in vista dell’Isola di Stromboli, la più orientale delle Eolie. I lidi sabbiosi migliori si trovano invece più a nord, lungo il Golfo di S. Eufemia, con un litorale sabbioso pressoché continuo che si estende fin a Gizzeria Lido. La pianura costiera, bordata da pinete prende il nome di Pian di Angìtola.

Dal punto di vista prettamente climatico Pizzo possiede un clima mediterraneo, caratterizzato da estati calde e soleggiate, con bassa probabilità di piogge. La stagione balneare inizia solitamente a metà maggio e si prolunga fino a metà ottobre, anche se a volte le prime perturbazioni atlantiche mettono fine al bel tempo giù dalla fine di settembre.

I valori termici raggiungono temperature massime a luglio e agosto comprese tra i 28-30 °C ma sono possibili occasionalmente brevi punte di calore anche sui 35 °C. Il mare raggiunge le temperature più gradevoli ad agosto con valori intorno ai 25 °C, ma ancora ad ottobre si può fare il bagno in acque ancora sufficientemente temperate, mentre a maggio la balneazione è garantita solo ai più ardimentosi.

E’ facilissimo arrivare a Pizzo Calabro: la cittadina si trova molto vicina a Vibo Valentia e si raggiunge con rapidità utilizzando l’autostrada Salerno Reggio-Calabria. Se provenite da sud, l’uscita consigliata è S. Onofrio, da qui in circa 8 km si scende a Pizzo, mentre per chi proviene da nord, cioè dalla direzione di Cosenza, conviene uscire a Pizzo e da qui seguire la strada costiera che conduce in 6 km a destinazione.

Diretta Live da Praia a Mare (Cosenza), l’arrivo della tappa odierna in streaming gratis

Praia a Mare affonda le sue radici nell’antichità, quando era già conosciuta per la sua importanza strategica, essendo uno scalo marittimo ed un sicuro approdo lungo le rotte commerciali che solcavano il Tirreno, ed il Mediterraneo in generale. Dominato dal profilo originale dell’isola di Dino e dalla incombente scogliera di Fiuzzi, Praia a Mare si candida ora come luogo ideale del turismo moderno, con la sua offerta che spazia dalla classica vacanza passiva, fatta di sole e relax, alle più moderne attività sportive e alla scoperta del territorio che qui offre alte montagne, scogliere a picco sul mare e siti ideali dove praticare l immersioni subacquee e lo snorkeling

Dal punto di vista storico Praia a Mare è sempre vissuta nell’ombra di Aieta, sorta qualche km all’interno, in posizione difensiva rispetto alle incursioni saracene d’un tempo. Ora però Praia a Mare brilla di luce propria, e il popoloso villaggio di contadini e di pescatori che era sorto presso le strette spiagge chiuse tra il fiume Noce e il fiume Lao, sta ora lasciando il passo ad una città che vive di turismo, con gli alberghi e i residence che stanno moltiplicandosi per soddisfare la grande richiesta d’alloggio che i turisti sempre più numerosi richiedono.

Chi arriva a Praia a Mare non può fare a meno di incrociare il suo sguardo con il profilo dell’Isola di Dino. Lo scoglio più grande del mediterraneo, o l’isola più piccola del Tirreno, una specie di balena di roccia arenatasi chissà quando nella storia dei tempi, innumerevoli sono le definizioni che cercano di imbrigliare questa meraviglia della natura, che di certo è l’isola più estesa di tutta la Calabria. Si tratta di un magnifico tabulato di rocce calcaree, che offrono un luogo fantastico per fare escursioni in barca o per tuffarsi alla ricerca di emozioni subacquee. Lungo il suo profilo si aprono falesie e grotte, tra cui le celebri Grotta Azzurra, la Grotta delle Sardine e la Grotta Gargiulo. L’isola di Dino è anche famosa per le sue incredibili foreste di gorgonie, delizia degli amanti delle immersioni subacquee, e per la sua vegetazione che comprende anche la rara palma nana.

Il clima di Praia a Mare è del tutto allineato a quello che si presenta sull’intero comparto costiero del Tirreno meridionale, e cioè caratterizzato da estati calde e sufficientemente secche, e con un buon livello di ventilazione prodotto dal regime di brezza favorito dalla contrapposizione del mare con le alte montagne presenti nell’interno. Le temperature massime che in mediasi registrano (bimestre luglio-agosto) oscillano in genere tra i 28º – 30º C. Se si deve scegliere un periodo adatto, forse l’inizio dell’estate è più indicato, ci sono meno possibilità di incontrare piogge, ma l’acqua del mare è più fresca. Il mare è molto gradevole come temperatura dal luglio a settembre, ma già a fine agosto aumentano le possibilità di avere qualche giorno di pioggia in più.

Per arrivare a Praia a Mare si può utilizzare l’automobile: per chi proviene da nord l’uscita consigliata della A3 (Salerno – Reggio Calabria) è quella di Lagonegro o in alternativa quella di Lauria. Da qui si prosegue sulla SS 518 che si congiunge alla SS 18 in corrispondenza della costa, poco prima di giungere a Praia a Mare.