Formula 1 Streaming: GP Giappone 2017 in Diretta TV Gratis su Sky, partenza gara | Motori

Dove vedere Diretta FORMULA 1 GP GIAPPONE Streaming Video Gratis (senza Rojadirecta) da Suzuka. Il circuito di Suzuka è lo scenario del Gran Premio del Giappone di Formula...



Scritto da Gianfranco Portabene, Aggiornamento domenica 08/10/2017, in Motori


Rojadirecta Formula 1 Streaming: GP Giappone 2017 in Diretta TV Gratis su Sky, partenza gara | Motori

Dove vedere Diretta FORMULA 1 GP GIAPPONE Streaming Video Gratis (senza Rojadirecta) da Suzuka. Il circuito di Suzuka è lo scenario del Gran Premio del Giappone di Formula 1, 16esima prova del mondiale 2017. Mancano cinque gare, compresa questa, al termine della stagione e Lewis Hamilton conduce la classifica piloti con 281 punti. Il britannico ha 34 punti di vantaggio sul rivale, il ferrarista Sebastian Vettel che lo segue a quota 247. I due piloti partiranno oggi in prima fila con le due Red Bull dietro che sicuramente cercheranno di mettere il bastone tra le ruote.

Come vedere Diretta Gran premio del Giappone di Formula 1 2017 Streaming Video Gratis senza usare Rojadirecta

Si corre il Gran Premio del Giappone sul circuito di Suzuka, con diretta tv streaming sui canali digitali di Sky Sport F1 HD (Canale Sky 207) e Sky Sport 1 HD (Canale Sky 201). Diretta streaming gratis per gli abbonati su Sky Go, il servizio on-demand per tutti di Sky Online. Rojadirecta non è visibile in Italia, perchè classificata illegale. Semafori verdi programmati per oggi domenica 8 ottobre 2017 alle ore 7 AM.

Si può vedere il Gran premio del Giappone di Formula 1 2017 Gratis su YouTube?

Senza dubbio YouTube è la nuova moda del calcio streaming, anche per il Gp del Giappone. Assieme a Twitter, YouTube è destinata ad essere la TV Live del futuro. Nessuna restrizione geografica. Diretta live in tempo reale. Libero accesso da qualsiasi parte del mondo, almeno fino a quando YouTube non se ne accorge e chiude il canale youtuber “pirata” che trasmette senza permesso.

La visione del Gran premio del Giappone di Formula 1 è comunque assicurata in quanto non è un solo canale a trasmettere il gran prix streaming, anzi, sono veramente tanti. Dovete solamente armarvi di pazienza perchè anche su YouTube c’è molto spam.

Diffidate dalle pubblicazioni video che promettono di farvi vedere l’evento fuori da YouTube (soprattutto quelle in italiano che contengono molti virus) con links brevi dei quali non possiamo capire a dove veniamo reindirizzati. Continuate a cercare, con fiducia, finchè trovate il Gran premio del Giappone di Formula 1 trasmesso in streaming dentro YouTube.

Diretta Gp Giappone F1 2017 Streaming Gratis, prima però qualche statistica

Sara’ il 33esimo GP del Giappone che si e’ disputato su due circuiti: a Fuji le prime due edizioni del ’76 e del ’77 e poi quelle del 2007 e 2008, mentre a Suzuka si e’ corso dal 1987 al 2006 e dal 2009 ad oggi. Il grande dominatore in Giappone e’ sempre stato Michael Schumacher che detiene tutti i primati di questo GP: 6 vittorie, 8 pole position (record di tutta la F1, al pari delle 8 di Senna a San Marino), 9 podi e 4 giri veloci. Tutti questi dati li ha fatti registrare a Suzuka, non avendo mai corso a Fuji.

McLaren e Ferrari si spartiscono equamente i principali primati nel Sol Levante: la scuderia britannica e’ prima per vittorie (9) e giri veloci (8 al pari della Williams), mentre il Cavallino di Maranello conduce in pole position (9) e podi totali (25). 15 volte su 32 (il 46,9% sul totale) in Giappone ha vinto chi e’ scattato dalla pole, l’ultima Vettel nel 2012. Nel solo circuito di Suzuka questo dato diventa di 13 vittorie per il poleman su 28 GP (46,4%).

Se oggi Hamilton conquistasse la prima fila salirebbe a quota 115 totali in carriera, eguagliando il record all-time in Formula 1 di Michael Schumacher. Se Hamilton conquistasse la pole position, Suzuka diventerebbe il 26esimo circuito differente in cui e’ scattato davanti a tutti nella sua carriera, incrementando un record all-time che gia’ gli appartiene (secondo Prost a 22 circuiti).

Se Vettel conquistasse oggi il podio, salirebbe a quota 97 ed eguaglierebbe Alonso al quarto posto all-time. Se Vettel conquistasse oggi la pole position salirebbe a quota 50 in carriera, diventando il quarto pilota nella storia a riuscirci.

Se la Ferrari, la Haas o la Sauber conquistassero la pole, si tratterebbe della 214esima pole nella storia per un motore Ferrari, superando le 213 dei motori Renault (che non conquistano una pole da Brasile 2013 con la Red Bull) e stabilendo un nuovo record nella storia della F1. Se oggi Ocon concludesse la gara, completerebbe il suo 25esimo GP su 25 gare corse in carriera, eguagliando il record all-time di Max Chilton per numero di gare concluse consecutivamente per iniziare la carriera in F1.

Se Hamilton oggi chiudesse nei primi 10 posti salirebbe a 21 gare consecutive a punti, la quarta striscia piu’ lunga di sempre e la piu’ lunga della sua carriera. Se oggi Vettel percorresse 3 giri in testa, eguaglierebbe Senna al terzo posto all-time a quota 2931 giri al comando. Se Raikkonen arrivasse oggi almeno nono, diventerebbe cosi’ il sesto pilota della storia a tagliare il traguardo dei 1500 punti in carriera.

L’Asia porta bene a Vettel: il tedesco ha conquistato in questo continente 25 vittorie in 68 GP (36.2%), contro i 21 successi nei 125 GP nel resto del mondo (16.8%). Hamilton in Malesia ha trovato la sua 70esima pole position in F1, diventando il primo pilota di sempre a riuscirci. Vettel in Malesia ha raccolto il suo 31esimo giro veloce in carriera, superando Nigel Mansell al quinto posto all-time.

Raikkonen ha conquistato in Malesia la 39esima prima fila in carriera, salendo cosi’ al 14esimo posto all-time e diventando il miglior finlandese al pari di Mika Hakkinen. Dopo la vittoria a Sepang, ora Verstappen detiene 9 dei 10 podi piu’ giovani di sempre per eta’. L’unico che non gli appartiene e’ il secondo, che va a nome di Lance Stroll. Verstappen in Malesia ha percorso in testa 51 giri, quanti ne aveva percorsi in totali in tutti i 54 GP corsi in carriera prima di quel giorno.

Quella di Raikkonen a Sepang e’ stata la seconda mancata partenza in carriera, dopo quella del famoso GP degli Stati Uniti del 2005 in cui 7 scuderie su 10 non presero il via volontariamente a causa dei problemi delle gomme Michelin. L’ultima volta che la Ferrari aveva iniziato un gran premio con una sola vettura al via risaliva a 157 gare fa, ovvero al GP di Ungheria del 2009: all’epoca Massa non pote’ prendere parte alla gara a causa di una molla che lo colpi’ al casco durante le qualifiche. La Red Bull a Sepang ha riportato entrambe le sue vetture sul podio per la prima volta dopo un anno, dal GP della Malesia del 2016

Con quello di in Malesia, Hamilton e’ salito a 10 podi stagionali. Questa e’ cosi’ la sesta stagione in carriera con almeno 10 podi, ed appaia Vettel e Alonso al secondo posto per numero di stagioni in doppia cifra (record di Schumacher con 8). Da quando e’ iniziata la stagione 2014 si sono disputate 74 gare: la Mercedes ha conquistato la pole in 67 di queste (5 la Ferrari, 1 la Williams, 1 la Red Bull).