Mondiali 2014: Valcke chiede scusa al Brasile



Il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, che nei giorni scorsi aveva criticato pesantemente il Brasile per i ritardi organizzativi nel preparare i prossimi mondiali, ha presentato ufficialmente le...


Scritto da Federico Spadaro, Aggiornamento martedì 06/03/2012, in Calcio Mondiali


Il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, che nei giorni scorsi aveva criticato pesantemente il Brasile per i ritardi organizzativi nel preparare i prossimi mondiali, ha presentato ufficialmente le sue scuse al governo brasiliano.

Il segretario generale della Fifa ha fatto pervenire una lettera ad Aldo Robelo, il ministro brasiliano dello Sport, da lui stesso resa nota, in cui Valcke si scusa “con tutti quelli che si sono sentiti offesi dalle mie dichiarazioni“.

L’espressione usata dal francese segretario generale della Fifa, non lasciava certo adito a dubbi interpretativi in questo suo stigmatizzare i ritardi, soprattutto per quanto riguarda la costruzione dei nuovi stadi per ospitare il massimo evento calcistico a livello planetario: “Il Brasile meriterebbe un calcio nel sedere per i continui ritardi nei cantieri“.