Mondiali 2014 Brasile: si scusa anche Blatter



Dopo le polemiche nate nei giorni scorsi tra la Fifa e il Brasile a seguito delle dichiarazioni rilasciate dal segretario generale, Jerome Valcke, che venerdì scorso ha criticato i...


Scritto da Federico Spadaro, Aggiornamento mercoledì 07/03/2012, in Calcio Mondiali


Dopo le polemiche nate nei giorni scorsi tra la Fifa e il Brasile a seguito delle dichiarazioni rilasciate dal segretario generale, Jerome Valcke, che venerdì scorso ha criticato i ritardi organizzativi da parte del governo brasiliano, affermando che il Brasile avrebbe bisogno di un “calcio nel sedere”, anche il presidente della Fifa, Joseph Blatter si è scusato inviando una lettera al ministro dello sport, Aldo Rebelo.

Questo il contenuto della missiva: “Il mio unico commento riguardo a questa faccenda è di chiedere scusa a tutti coloro che si sono sentiti feriti nel proprio onore e nel proprio orgoglio, in particolare le mie scuse

vanno al governo brasiliano e al presidente Dilma Rousseff“. Blatter ha sottolineato come la Fifa e il Brasile debbano pensare solo a ad organizzare il prossimo Mondiale, senza perdersi in discussioni inutili.

Valcke che qualche giorno fa si era già scusato, in una lettera inviata oggi al ministro dello Sport brasiliano, Aldo Rebelo, ha parlato di un errore nella traduzione alla base di questo equivoco.