Inter-Norimberga 1-2: Spalletti chiede rinforzi

Non possiamo certo dire che la campagna acquisti dell’Inter sia paragonabile a quella del Milan. Luciano Spalletti deve fare i conti anche con questo e dopo la sconfitta...

Scritto da Federico Spadaro, Aggiornamento domenica 16/07/2017, in Calcio

Inter-Norimberga 1-2: Spalletti chiede rinforzi

Non possiamo certo dire che la campagna acquisti dell’Inter sia paragonabile a quella del Milan. Luciano Spalletti deve fare i conti anche con questo e dopo la sconfitta contro il Norimberga (squadra che milita nella Serie B in Germania) chiede rinforzi da cercare immediatamente nel calciomercato.

E così è arrivata la prima sconfitta per l’Inter di Luciano Spalletti. Dopo la vittoria di misura contro gli austriaci del Wattens che comunque non aveva entusiasmato, i nerazzurri sono stati battuti per 2-1 a Riscone di Brunico dal Norimberga, formazione della seconda divisione tedesca.

Hanno esordito i nuovi acquisti Borja Valero e Skriniar, assente invece Perisic, vicino al Manchester United, per un ascesso dentale. Handanovic si e’ messo subito in luce deviando sul palo un sinistro di Lowen; sul fronte opposto, Brozovic ha fallito sottomisura un invito al bacio di Eder, schierato da prima punta con Biabiany, il croato e Joao Mario alle spalle.

Spalletti rivoluziona la squadra, sempre schierata con il 4-2-3-1, nella ripresa. L’Inter soffre in difesa e Gislason la punisce dopo un disimpegno errato del pacchetto arretrato: diagonale preciso e niente da fare per Padelli.

Al 62′ il raddoppio dei tedeschi: lo firma Ishak, lasciato solo in area. I nerazzurri reagiscono e con Eder, imbeccato da Gabigol, riaprono il match: Murillo sfiora il 2-2, ma la traversa e la deviazione di un avversario gli negano il pari. Per l’Inter era l’ultimo test prima della partenza per la tourne’e in Cina: venerdi’ e’ in programma l’amichevole contro lo Schalke.

Inter-Norimberga 1-2 tabellino

Marcatori Gol: 0 – 1 55′ R. Gíslason, 0 – 2 61′ M. Ishak, Eder Martins 65′ 1 – 2.

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 37 Skriniar, 25 Miranda, 61 Vanheusden; 7 Kondogbia, 20 Borja Valero; 87 Candreva, 77 Brozovic, 11 Biabiany; 23 Eder. A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 89 Pissardo, 5 Gagliardini, 8 Jovetic, 10 Joao Mario, 13 Ranocchia, 24 Murillo, 55 Nagatomo, 63 Rivas, 96 Barbosa, 99 Pinamonti. Allenatore: Luciano Spalletti.

Secondo tempo: entrano Padelli, Murillo, Ranocchia, Nagatomo, Gagliardini, Gabriel Barbosa e Joao Mario. Restano in campo D’Ambrosio, Kondogbia, Brozovic ed Eder.

NORIMBERGA: 24 Bredlow, 7 Salli, 11 Zrelak, 14 Mohwald, 17 Krek, 18 Behrens, 22 Valentini, 23 Leibold, 31 Petrak, 38 Lowen, 39 Kammerbauer. A disposizione: 1 Kirschbaum, 2 Brecko, 8 Hufnagel, 9 Ishak, 19 Gislason, 20 Jager, 27 Sabiri, 33 Margreitter, 35 Fuchs, 36 Teuchert, 37 Alushi. Allenatore: Michael Kollner

Arbitro: Cecchin. Assistenti: Torresan e Ferrari.

Spalletti: “Fondamentale che non ci siano stati infortuni”

“Molti si sono fermati prima della partita, quando si ricomincia è sempre così. L’essenziale è che non ci siano stati infortuni. In Asia il nostro livello di condizione sarà migliore, conterà avere 20 giocatori a disposizione perché il rischio di farli giocare 80-90 minuti come oggi con D’Ambrosio ed Eder c’è”.