GP Stiria F1, incidente Ferrari al primo giro: Leclerc chiede scusa a Vettel



DIRETTA FORMULA 1 – Lewis Hamilton (Mercedes) domina il Gp di Stiria, seconda gara del Mondiale F1 2020. L’iridato, partito in pole, fa corsa a sè e va...


Scritto da Roberto Guida, Aggiornamento domenica 12/07/2020, in Motori


GP Stiria F1, incidente Ferrari al primo giro: Leclerc chiede scusa a Vettel.

DIRETTA FORMULA 1Lewis Hamilton (Mercedes) domina il Gp di Stiria, seconda gara del Mondiale F1 2020. L’iridato, partito in pole, fa corsa a sè e va a centrare così il successo numero 85. A completare il successo della casa tedesca il secondo posto di Bottas, che resta leader del Mondiale. Verstappen (Red Bull) chiude 3°, davanti a Albon e Norris.

Pasticcio Ferrari al via. Alla curva 3 Leclerc tenta di passare Vettel, causando l’inevitabile contatto.Il tedesco esce subito di scena, mentre il monegasco prova a ripartire ma al 5° giro si arrende. Per la “Rossa” è un disastro.

Il commento di Vettel dopo l’incidente con Leclerc

“Mi trovavo in lotta con altre due macchine in curva 3, Leclerc ha preso la traiettoria interna e io ho cercato di chiudere lo spazio normalmente. Non mi aspettavo provasse qualcosa lì. Non c’era spazio e per questo c’è stata la collisione“.

Sebastian Vettel commenta così il contatto con Charles Leclerc che ha causato il doppio ritiro in casa Ferrari al via del Gran Premio di Stiria.

Il tedesco ai microfoni di Sky Sport F1: “E’ un grosso peccato, non ho potuto far nulla. Ed è un peccato anche non aver sfruttato il bonus di girare sulla stessa pista con i nuovi aggiornamenti. La macchina venerdì mi ha dato delle buone sensazioni, poi sabato in qualifica abbiamo preso una direzione sbagliata. Mi sarebbe piaciuto provare gli aggiornamenti in gara”.

Charles Leclerc si scusa con Sebastian Vettel dopo il contatto

Mi scuso, quando uno sbaglia deve essere onesto. Oggi non sono stato bravo, non trovo altre parole. Sono deluso di me stesso. Ho detto a inizio anno che non volevo perdere un’opportunità e oggi potevo far meglio”.

Queste sono le scuse del ferrarista Charles Leclerc che ha causato il doppio ritiro in casa Ferrari, al via del Gran Premio di Stiria.

“Oggi sarebbe stato difficile fare grandi punti con la performance che avevamo ma è totalmente colpa mia – ha aggiunto il monegasco ai microfoni di Sky Sport F1 -. Mi dispiace tantissimo per il team che ha lavorato tanto per portare upgrade, che non ci hanno portato dove volevamo, ma son stato io a buttar via tutto”.

Non ci sono scuse: avevo tanta voglia di far bene, forse troppa. Sono stato troppo ottimista, ho visto un buco e ci ho provato ma dovevo pensare di più. Dovevo pensare che era Vettel, che era il mio compagno di squadra, questo non si può fare”, ha concluso Leclerc.

Binotto: bisogna migliorare la vettura

“Credo che oggi la responsabilità di Charles sia ovvia, ma senza intenzione. Difficile vedere una conclusione simile del week-end che comunque è iniziato male, in salita. Non si tratta di fare accuse, bisogna migliorare la vettura a Maranello e cercare di non partire da metà griglia. Charles ha riconosciuto l’errore, Seb lo ha capito. Il rammarico è non essere riusciti a fare punti e non aver massimizzato il potenziale”.

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, commenta così il disastroso Gp di Stiria con entrambe le vetture ritirate dopo uno scontro al primo giro. “Il rammarico è vedere due Ferrari ferme dopo due giri – prosegue Binotto ai microfoni di Sky Spor t-. Non è una situazione banale: dobbiamo capire l’origine del problema, è il solo modo per progredire. Potrebbe essere un problema di metodologia, di concetto della vettura alla base. Bisogna analizzare tutto per trovare una via d’uscita”.

Toto Wolff: non mi aspettavo una Ferrari così

“Non mi aspettavo una Ferrari cosi’, me l’aspettavo diversa nel motore ma non così. E non mi piace vedere una Ferrari non competitiva”. Toto Wolff commenta così le difficoltà prestazionali della monoposto di Maranello in questo avvio di Mondiale.

“Oggi non abbiamo visto la performance della Ferrari per il contatto al via e ora andremo a Budapest su un circuito diverso”, ha commentato il team principal della Mercedes, ai microfoni di Sky Sport F1, al termine del Gran Premio di Stiria vinto da Hamilton davanti a Bottas. “Noi vogliamo batterci con Red Bull e anche con Ferrari che è un brand fenomenale. Tutti noi abbiamo bisogno di una Ferrari competitiva e che vinca gare”.