GP Russia F1 2017 Streaming Gratis: PARTENZA GARA con Video YouTube Facebook Live Stream FERRARI

Dove vedere GP Russia F1 2017 Rojadirecta Diretta Streaming Gratis: Partenza Gara. È il quarto gran premio della stagione di Formula 1 2017. Il Gran Premio di Russia...

Scritto da Gianfranco Portabene, Aggiornamento sabato 29/04/2017, in Motori

GP Russia F1 2017 Rojadirecta Streaming Gratis: PARTENZA GARA con Video YouTube Facebook Live Stream FERRARI

Dove vedere GP Russia F1 2017 Rojadirecta Diretta Streaming Gratis: Partenza Gara. È il quarto gran premio della stagione di Formula 1 2017. Il Gran Premio di Russia in diretta tv e video streaming sui canali digitali di Sky Sport F1 HD in esclusiva e quindi non in chiaro ma in differita sulla Rai.

Sebastian Vettel in pole position. Al suo fianco il compagno di scuderia Kimi Raikkonen distaccato per soli 59 millesimi. Dominio Ferrari a Sochi in Russia con le due monoposto rosse che tornano a occupare una prima fila di partenza di un Gran Premio di Formula 1 dopo 9 anni, dopo Francia 2008. Inoltre, una vettura di Maranello torna in pole position dopo ben 30 Gp.

La griglia di partenza del Gran Premio di Russia 2017 di Formula 1

  1. Sebastian Vettel Ferrari in pole position con il tempo di 1’33″194
  2. Kimi Raikkonen Ferrari +0.059
  3. Valtteri Bottas Mercedes +0.095
  4. Lewis Hamilton Mercedes +0.573
  5. Daniel Ricciardo Red Bull +1.711
  6. Felipe Massa Williams +1.916
  7. Max Verstappen Red Bull +1.967
  8. Nico Hulkenberg Renault +2.091
  9. Sergio Perez Force India +2.143
  10. Esteban Ocon Force India +2.236

Eliminati in Q2: Sainz, Stroll, Kvyat, Magnussen, Alonso.
Eliminati in Q1: Vandoorne, Wehrlein, Ericsson, Palmer, Grosjean.

DIRETTA QUALIFICHE RUSSIANGP FORMULA 1 2017

Le qualifiche di oggi si preannunciano veramente spettacolari grazie al sorprendente risultato delle Ferrari di Vettel e Raikkonen nelle prove libere del venerdì (guarda i tempi). Migliori tempi sia con le gomme ultrasoft in assetto da partenza che con le gomme supersoft in assetto da gara. I due ferraristi affermano che le Mercedes si sono tenute nascoste ieri e che oggi mostreranno tutta la loro potenza nella pista di Sochi che si può dire essere la loro pista visto i risultati ottenuti nelle precedenti edizioni.

I piloti Ferrari, giustamente, al termine delle prove libere hanno cercato di smorzare gli entusiasmi essendo lecito aspettarsi una pronta reazione della Mercedes che, lavorando sul setup e sfruttando mappature motore diverse rispetto ad oggi, potrebbe diventare molto pericolosa soprattutto oggi nella lotta per la pole position. Il fine settimana sembra essere partito nel migliore dei modi per la Ferrari, speriamo duri anche oggi e soprattutto domani in gara.

Oggi si corrono le prove libere 3 e le qualifiche per decidere chi partirà in pole position sulla griglia di partenza del circuito di Sochi in Russia. Sebastian Vettel ha dominato la giornata del venerdì ma è cauto:

“Possiamo essere soddisfatti, ma non del tutto. Abbiamo avuto una partenza falsa stamattina perché il primo set di supersoft non è andato molto bene. Verso la fine ho ritrovato la macchina come desideravo e il passo non è stato male. Penso che possiamo migliorare ancora, e vedremo dove troveremo questo qualcosa in più. Sulla carta, Sochi sembra una pista adatta alla Mercedes, ma oggi non credo che abbiano mostrato tutte le loro carte. Il gap che si vede è artificiale. Questo è un circuito complicato, sarebbe stato meglio avere qualche punto di riferimento in più. A livello di assetto non abbiamo cambiato molto e solo verso la fine ho trovato quello che volevo″.

Anche Raikkonen mette le mani avanti:

“È solo venerdì, però sono contento che le cose siano andate lisce, senza problemi. Abbiamo avuto delle buone sensazioni sin dall’inizio, è stato divertente. Questa è una pista Mercedes? Negli ultimi tre anni hanno vinto un po’ dappertutto, ma questa è un’altra stagione, ci sono macchine diverse, e sicuramente la lotta quest’anno sarà più dura rispetto al passato”.

Presentazione Gp Russia F1 2017 in Diretta TV e Live-Streaming

Continua ad aumentare lo share in tv della Formula 1 che con i cambiamenti di quest’anno è tornata a dare spettacolo grazie anche alla ritrovata competitività della Ferrari. Sebastian Vettel è leader della classifica con 68 punti dopo due primi posti (esordio in Australia e nell’ultima gara in Bahrain) e un secondo (in Cina) con sette punti di vantaggio sul vice campione del mondo Lewis Hamilton (61 punti) il quale si alternato sul podio con il tedesco nelle prime tre gare. Di seguito il programma delle prossime ore.

Sabato 29 aprile. Ore 10.45: Paddock Live. Ore 11.00: Prove Libere 3. Ore 12.00: Paddock Live. Ore 13.00: Paddock Live. Ore 14.00: Qualifiche Griglia di Partenza (repliche alle 15.45 e alle 17.30 sul canale 207). Ore 15.15: Paddock Live. Ore 17.00: Paddock Live Show.

Domenica 30 aprile. Ore 12.25: Paddock Live. Ore 14.00: Partenza gara Gp Russia (replica alle 17 sul canale 207 e alle 20.30 anche su Sky Sport Mix HD). Ore 16.00: Paddock Live. Ore 16.30: Paddock Live – Ultimo Giro. Ore 19.00: “Race Anatomy F1” (anche su Sky Sport Mix HD).

GP di Russia di Formula 1 in diretta tv e Live-Streaming

Diretta streaming gratis per gli abbonati su Sky Go, e con il servizio on-demand per tutti su Now TV. Confermata la partenza della gara del Gran Premio con i links gratuiti contenuti nel raccoglitore online di Rojadirecta. Cercando sui motori di ricerca come Google, Bing o Yahoo, la frase “GP Russia F1 Rojadirecta Streaming Gratis” potrete trovare un ricco numero di pagine web che offrono questo servizio.

Alternativa valida anche il live streaming di Video YouTube, Facebook Live-Stream e Periscope: bisogna solo armarsi di pazienza perchè ci sono molti fake, soprattutto su YouTube. F1 GP Russia non viene trasmesso dalla Rai in chiaro come abbiamo visto sopra.

Gp Russia F1, statistiche e curiosità

Il tracciato di Sochi. Posizionata sulle rive del Mar Nero, la pista di Sochi, si snoda attraverso il villaggio olimpico dove si sono svolte le Olimpiadi invernali del 2014 . Ha un layout unico rispetto al resto dei circuiti del mondiale. Si tratta di un tracciato che unisce lunghi rettilinei e curve ad angolo retto che costringono le monoposto a numerosi stop and go. Per eccellere su questa pista si deve trovare il giusto mix tra velocità di punta, trazione in uscita di curva, precisione in frenata e soprattutto, capacità di sfruttare al meglio gli pneumatici.

Power Unit e consumi. Sochi è un tracciato molto impegnativo per il motore che viene sfruttato al massimo regime per oltre il 65% del giro. Il sistema ibrido sarà determinante, il circuito esalta infatti le capacità di recupero di MGU-H. Anche i consumi saranno molto elevati e non è escluso che durante la gara, i piloti, risparmieranno carburante alzando il piede dal gas qualche centinaio di metri prima della staccata.

Il circuito, lungo 5853 metri, è composto da ben dodici curve a destra e solo sei a sinistra. Il primo settore è quello più veloce, mentre secondo e terzo sono più lenti e tecnici, con predominanza di curve a 90° da terza marcia con cordoli esterni alti ed a scalino che sollecitano molto gomme e appendici aerodinamiche. Per essere veloci in questi tratti guidati servirà un’ottima stabilità in frenata e tanta trazione. Nel complesso il tracciato di Sochi richiede un alto carico aerodinamico per garantire una frenata stabile e la trazione necessaria nelle numerose curve lente.

Sara’ la quarta edizione del GP di Russia, che si era gia’ corso pre-Mondiale di F1 nel 1913 e nel 1914 a San Pietroburgo. Le prime due edizioni si sono corse a fine mondiale nel mese di ottobre, dall’anno scorso invece la gara e’ stata anticipata in primavera.

Nei primi tre GP della storia, Hamilton ha conquistato 2 vittorie e 3 podi, ha conquistato 68 punti e ha percorso 100 giri al comando, mentre Rosberg e’ leader in pole position (2) e giri veloci (1 come Vettel e Bottas).

Ovviamente la Mercedes e’ al comando in tutte le voci statistiche, avendo sempre dominato a Sochi: le Frecce d’Argento sono in testa per vittorie (3 su 3), pole position (3 su 3), podi (5), giri veloci (1 al pari di Ferrari e Williams), punti (111) e giri in testa (159).

Proprio la Mercedes ha trascorso in testa ogni singolo giro che sia mai stato percorso nella storia a Sochi: sono infatti 159 su 159, suddivisi in 100 giri in testa per Hamilton e 59 per Rosberg. 2 volte su 3 (il 66,7% sul totale) ha vinto chi e’ scattato dalla pole, l’ultima Rosberg nel 2016.