Tom Dumoulin trionfa al Giro d’Italia 2017 di ciclismo

Tom Dumoulin trionfa al Giro d’Italia 2017. Jos Van Emdem ha vinto la 21esima ed ultima tappa del Giro d’Italia del Centenario, una cronometro individuale di 29,3 chilometri...



Scritto da Gianfranco Portabene, Aggiornamento domenica 28/05/2017, in Altri Sport


Tom Dumoulin trionfa al Giro d'Italia 2017 di ciclismo

Tom Dumoulin trionfa al Giro d’Italia 2017. Jos Van Emdem ha vinto la 21esima ed ultima tappa del Giro d’Italia del Centenario, una cronometro individuale di 29,3 chilometri con partenza dall’Autodromo di Monza ed arrivo in Piazza Duomo a Milano. Coprendo la distanza in 33’08”, il corridore olandese della LottoNl-Jumbo ha preceduto di 15″ il connazionale Tom Dumoulin (Sunweb), che conquista cosi’ la maglia rosa. Terzo e migliore degli italiani, a 27″ da Van Emdem, Manuel Quinziato (Bmc).

Tom Dumoulin vince il Giro d’Italia: “Incredibile, non so cosa dire, e’ un sogno”

Tom Dumoulin fatica a credere di aver conquistato, dopo la cronometro di Milano, la maglia rosa del Giro d’Italia del Centenario. “Quando ho oltrepassato la linea mi hanno detto che avevo vinto – spiega a Raisport il campione olandese della Sunweb – poi mi sono seduto vicino al monitor e mi sono ‘ghiacciato’. E’ pazzesco, non lo avrei mai immaginato. Sono stato forte e fortunato, Quintana ha fatto una grandissima crono oggi e gli faccio i complimenti”.

Nairo Quintana è secondo al Giro 100

“Usciamo in crescendo e dopo aver fatto esperienza: abbiamo lavorato tanto senza raccogliere quanto speravamo, anche se il secondo posto e’ importante”. Cosi’, ai microfoni di Raisport, il colombiano Nairo Quintana, che dopo la crono di Milano chiude al secondo posto il Giro d’Italia del Centenario, vinto dall’olandese Dumoulin. “Settanta chilometri a cronometro contro gli specialisti sono troppi – spiega il capitano della Movistar – Potevamo attaccare in montagna ma le forze erano queste, non si poteva fare di piu’. In alcune tappe di montagna avevo la febbre e non stavo bene, sarebbero forse stati i giorni giusti per attaccare Dumoulin, ma la cosa importante e’ essere salito sul podio. Cos’e’ per me il Giro? E’ la piu’ bella corsa che ho fatto, la amo molto, abbiamo provato a fare come Pantani, che mi ispira sempre, ma non ero al massimo”. Quintana da’ appuntamento al Tour de France: “Ci andro’ per vincere, come ho fatto qui. Abbiamo una grande squadra e daremo il cento per cento”.

Vincenzo Nibali è terzo al Giro del Centenario

“Piu’ di questo non si poteva fare”. Vincenzo Nibali accetta sportivamente il terzo gradino del podio del Giro del Centenario, vinto dopo la cronometro di Milano da Tom Dumoulin. “Abbiamo sempre cercato di attaccare ma le energie erano queste e non si poteva fare di piu’ – spiega a Raisport il messinese della Bahrain-Merida, che era il campione uscente – Le crono sono state l’ago della bilancia, in due giornate mi sono mancate le gambe, una sul Blockhaus e ad Oropa: la gestione non e’ stata semplice e abbiamo dato il massimo simo alla fine”. “E’ stato un Giro di livello altissimo – prosegue lo ‘squalo’ – Il mio obiettivo era il gradino piu’ alto ma di piu’ non si poteva fare…. Nessuno voleva deludere, anche in vista della cronometro finale sapevamo che Dumoulin era quello da distanziare, ma l’olandese ha dimostrato di essere in gran forma”. Nibali non svela i piani per l’imminente futuro: “Ora penso a recuperare energie e a tornare a casa, poi vedremo se saremo al Tour o alla Vuelta”. Infine, il campione siciliano ha un pensiero per Michele Scarponi: “Il suo ricordo e’ ancora vivo e deve andare avanti cosi’, dentro di noi ha lasciato grandi sorrisi e la gente gli vuole ancora bene perche’ era espansivo e simpatico con tutti, al di la’ del capitano e del campione che e’ stato”.

Classifica finale del Giro d’Italia 2017: la Top 10

1. Tom Dumoulin (Ned-Sunweb) in 90h34’54”
2. Nairo Quintana (Col-Movistar) a 0’31”
3. Vincenzo Nibali (Ita, Bahrain) a 0’40”
4. Thibaut Pinot (Fra) a 1’17
5. Ilnur Zakarin (Rus) a 1’56”
6. Domenico Pozzovivo (Ita) a 3’11”
7. Bauke Mollema (Ned) a 3’41”
8. Bob Jungels (Lux) a 7’04”
9. Adam Yates (Gbr) a 8’10”
10. Davide Formolo (Ita) a 15’17”

Il tweet del Giro d’Italia