Condizioni di salute di Gigi Simoni dopo il Malore che ha colpito l’ex allenatore di Napoli, Genoa e Inter



Aggiornamento condizioni di salute di Gigi Simoni. La famiglia di Gigi Simoni, dopo la fake news della sua morte, in una nota “ringrazia per le manifestazioni di grande...


Scritto da Roberto Guida, Aggiornamento martedì 25/06/2019, in Calcio


Condizioni di salute di Gigi Simoni dopo il Malore che ha colpito l'ex allenatore di Napoli, Genoa e Inter.

Aggiornamento condizioni di salute di Gigi Simoni. La famiglia di Gigi Simoni, dopo la fake news della sua morte, in una nota “ringrazia per le manifestazioni di grande affetto dimostrate in questi giorni, in tante forme e da tantissime persone” nei confronti dell’allenatore emiliano ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cisanello di Pisa, ma “chiede che d’ora in avanti sia mantenuto assoluto riserbo sulle condizioni cliniche del proprio congiunto”.


Gigi Simoni: Malore per l'ex allenatore di Napoli, Genoa e Inter.

ULTIMAORA CALCIO SHOCK – Malore per l’ex tecnico di Napoli, Genoa e Inter, Gigi Simoni, che è stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cisanello di Pisa.

Simoni, 80 anni, ha accusato un malore nella sua abitazione di San Piero a Grado (Pisa) ed è stato immediatamente trasferito in ospedale in condizioni molto critiche.

Luigi Simoni, detto Gigi (Crevalcore, 22 gennaio 1939), è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista. Come allenatore detiene il primato assoluto di 7 promozioni in Serie A con Genoa (1975-1976 e 1980-1981), Brescia (1979-1980), Pisa (1984-1985 e 1986-1987), Cremonese (1992-1993) e Ancona (2002-2003), e una in Serie C1 con la Carrarese (1991-1992).

Da giocatore ha vinto una coppa Italia con il Napoli nella stagione 1961-62 e il campionato italiano di serie B con il Genoa nella stagione 1967-68. Più ricco il palmares in panchina dove il “tecnico gentiluomo” ha vinto con la Cremonese la coppa Anglo italiana nel 1993, una coppa Uefa con l’Inter nella stagione 1997/98, anno nel quale gli fu assegnata anche la Panchina d’oro come migliore allenatore italiano, e cinque campionati di serie B (tre con il Genoa e due con il Pisa).