Europa League: finale Dnipro-Siviglia, Benitez: “usciamo per 2 gol irregolari”

In Europa e’ rimasta solamente la Juventus a difendere il colori del calcio italiano. Si ferma in semifinale l’avventura europea della Fiorentina, che al Franchi dopo il 3-0...

Scritto da Federico Spadaro, Aggiornamento venerdì 15/05/2015, in Calcio

La trattenuta di Seleznyov su Britos in occasione del gol: la rete era da annullare

In Europa e’ rimasta solamente la Juventus a difendere il colori del calcio italiano.

Si ferma in semifinale l’avventura europea della Fiorentina, che al Franchi dopo il 3-0 subito nella gara d’andata dal Siviglia, si fa rifilare un altro un pesante 2-0. I viola partono forte e sfiorano in vantaggio con Rodriguez di testa, la cui conclusione e’ miracolosamente salvata da Rico, ma a passare in vantaggio sono gli ospiti con Bacca, bravo ad anticipare tutti sugli sviluppi di una punizione. Immediato il raddoppio andaluso, con Carrico che sugli sviluppi di una punizione battuta da Banega e perfezionata da Coke con un bel cross da destra, anticipa tutti i difensori viola e la mette alle spalle di Neto. Gli uomini di Montella cercano la rete dell’1-2, ma Rico si supera in un paio di interventi, mentre nella ripresa Ilicic spreca malamente un calcio di rigore.

Finisce in Ucraina l’avventura europea anche dell’altra squadra italiana impegnata in semifinale, il Napoli. Si spegne il sogno dei partenopei di agguantare la finale di Varsavia. Nella gara di ritorno della semifinale di Europa League, i partenopei perdono per 1-0 in casa del Dnipro e in virtu’ dell’1-1 dell’andata vengono eliminati. Dopo un primo tempo opaco, la squadra di Benitez capitola su un colpo di testa di Seleznyov realizzato al 13′ del secondo tempo.

La protesta di Benitez a Goal.com