Cerimonia di apertura Olimpiadi Londra 2012 critiche dalla Cina

Dopo aver organizzato un’Olimpiade nel 2008 a Pechino, la Cina ha osservato i preparativi olimpici di Londra con particolare interesse. Il pubblico cinese ha dovuto superare la differenza...

Scritto da Roberta Georgantopoulos, Aggiornamento sabato 28/07/2012, in Olimpiadi

Londra: Cerimonia d'apertura Olimpiadi 2012, in Diretta TV Streaming Rai DTTDopo aver organizzato un’Olimpiade nel 2008 a Pechino, la Cina ha osservato i preparativi olimpici di Londra con particolare interesse.

Il pubblico cinese ha dovuto superare la differenza di fuso orario per guardare in TV la cerimonia di apertura Olimpiadi di Londra, che è iniziata alle 04:00, ora di Pechino.

Il confronto con la spettacolare cerimonia di Pechino di quattro anni fa era inevitabile, e i pareri sono stati decisamente controversi.

Un utente chiamato “Yunjin chengfeng 998575” ha pubblicato sul sito di microblogging cinese Sohu, legato alla grande compagnia operativa in Internet della Cina: “Mi sono alzato alle 4 del mattino per assistere alla cerimonia di apertura, ed era molto deludente, il paesaggio rurale sembrava quello di un circo, non attraente per tutti, è stato come guardare uno spettacolo, senza passione olimpica. Non si può fare un confronto con la cerimonia di apertura di Pechino“.

Dang Dong Xi” non è d’accordo, pensa lo show di Londra sia stato completamente diverso dalla cerimonia di Pechino, con un diverso ritmo “che trasmette il piacere, la partecipazione, ed è perfetto“, mentre “xiangjun8000” dice: “La cerimonia di Londra mette in evidenza che si tratta di gioco del popolo; la ceronia di Pechino dimostrava l’autorevolezza dei Giochi“.

Già prima della cerimonia di apertura di venerdì, i giornali cinesi avevano opinioni contrastanti circa i preparativi di Londra per i Giochi. Alcuni hanno lodato i londinesi, ma altri hanno definitoi preparativi per la cerimonia di apertura di Londra 2012 “frugali” e “squallidi”.

Altri commenti alla cerimonia di apertura dei Giochi olimpici di Londra, su un altro microblog cinese, Sina Weibo.