Il “pianoforte” di Bartolomeo Cristofori

Bartolomeo Cristofori ha inventato il pianoforte dopo aver migliorato alcuni meccanismi tipici del clavicembalo. L’ultimo Doodle di Google apparso oggi 4 maggio celebra il 360° compleanno di un...



Scritto da Gianfranco Portabene, Aggiornamento lunedì 04/05/2015, in Altre Notizie


Bartolomeo Cristofori ha inventato il pianoforte dopo aver migliorato alcuni meccanismi tipici del clavicembalo. L’ultimo Doodle di Google apparso oggi 4 maggio celebra il 360° compleanno di un uomo ampiamente considerato l’inventore del pianoforte. Bartolomeo Cristofori nasce a Padova in questo giorno nel 1655 in quella che al tempo era la Repubblica di Venezia. Secondo varie enciclopedie, lo strumento che elaboro’ Cristofori era clavicembalo modificato in modo da poter suonare piano e forte. Mai prima di allora si era sentito un clavicembalo cambiare la sua intensita’ al suonarlo. E’ per questo motivo che sarebbe piu’ appropriato dire che Cristofori ha inventato il gravicembalo col piano e forte.

Sul blog dedicato ai suoi scarabocchi, Google ha scritto che la più grande innovazione di Cristofori è stata quella della creazione di un meccanismo a martello che colpisce le corde da una tastiera per creare un suono. L’utilizzo di un martello ha reso possibile produrre suoni più bassi o più forti a seconda di quanta pressione ricevono i tasti della tastiera.

Google ha aggiunto inoltre che “essere in grado di modificare il volume è stato un importante passo avanti. E questo è esattamente ciò che il doodler Leon Hong ha voluto evidenziare in questo Doodle interattivo”.

Si conosce poco in realta’ di Bartolomeo Cristofori. Anche su Wikipedia non si trovano molte informazioni. La sua invenzione non era molto conosciuta della sua vita, anche se da allora è diventata onnipresente. Cristofori pare inventò il pianoforte intorno al 1709 dopo essere stato chiamato alla Corte dei Medici di Firenze.