Supercoppa Europea: Insieme a Barcellona e Siviglia anche un’italiana a Tbilisi

Come nel 2014. Dopo Real Madrid – Siviglia giocata a Caridff il 12 agosto 2014, anche l’edizione 2015 della Supercoppa Europea di calcio vedrà due squadre spagnole a...

Come nel 2014. Dopo Real Madrid – Siviglia giocata a Caridff il 12 agosto 2014, anche l’edizione 2015 della Supercoppa Europea di calcio vedrà due squadre spagnole a contendersi il trofeo. Il Barcellona di Luis Enrique guidato dal solito Leo Messi, dopo aver avuto la meglio (3-1 ) sulla Juventus nella finale di Coppa dei Campioni dello scorso 6 giugno a Berlino, sfiderà il Siviglia di Unai Emeri che il 27 maggio si è aggiudicato la finale di Europa League disputata a Varsavia battendo il Dnipro (3-2)  e bissando il successo del 2014.

Ad assistere all’incontro che si disputerà a Tbilisi l’11 di agosto sono previsti oltre 50.000 spettatori divisi tra supporter blaugrana, tifosi andalusi e appassionati di calcio. Il match tra Barcellona e Siviglia sarà un’altra prova del fatto che anche dove non si respira il grande calcio ci sono strutture moderne e all’avanguardia in grado di ospitare eventi sportivi di primissima fascia permettendo la perfetta sicurezza degli spettatori. Infatti, dopo la partita tra Georgia e Germania (0-2) del 29 marzo 2015 valida per la qualificazione a Euro 2016, la Supercoppa Europea sarà un altro evento di caratura internazionale che nell’arco di pochi mesi viene disputato al Boris Paichadze National Stadium di Tbilisi dopo la sua messa in sicurezza grazie all’installazione di un nuovo sistemi di controllo accessi in tutti i 117 varchi della struttura.

Un importante investimento, oltre 1 milione di euro, finanziato dal Comune di Tbilisi proprietario del National Stadium che ha permesso alla città di guadagnare ulteriore appeal agli occhi degli organizzatori dei grandi eventi sportivi internazionali. Un nuovo appuntamento che certifica l’eccellenza di Zucchetti, prima azienda italiana del mercato it e leader mondiale nella sicurezza degli impianti sportivi, che si è aggiudicata a novembre 2014 l’importante commessa, come confermato dalle parole di Gilberto Polledri, responsabile Zucchetti per i sistemi di sicurezza per gli stadi: “Gestiamo oltre 100 impianti in Italia e nel mondo. Il nostro vantaggio principale, oltre all’affidabilità e all’innovazione assicurate dai nostri terminali di controllo dei varchi di accesso per impianti con elevato afflusso di pubblico (stadi, palazzetti, arene, fiere, ecc.), è la facile integrazione con i sistemi di biglietteria che consente la verifica immediata della legittimità dei titoli d’ingresso”.

Di seguito solo alcuni dei grandi eventi gestiti con i sistemi di controllo accessi Zucchetti:

– Barcellona vs Manchester UTD, finale Uefa Champions League 2009 – Stadio Olimpico di Roma

– Internazionali d’Italia di tennis, torneo del circuito ATP (maggio 2012) – Foro Italico di Roma

– Gran Premio d’Italia – Formula 1 (settembre 2013), Autodromo di Monza

– Spagna-Uruguay, amichevole Nazionali di calcio (febbraio 2014) – Khalifa International Stadium di Doha (Qatar)

– Italia vs Scozia, 6 Nazioni Rugby (febbraio 2014) – Stadio Olimpico di Roma

– Concerti U2, Madonna, Vasco Rossi, Laura Pausini, Biagio Antonacci, Tiziano Ferro – Stadio Olimpico di Roma

– Juventus vs Napoli, Supercoppa Italiana (dicembre 2014) – Al Sadd Jassim Bin Hamad Stadium di Doha (Qatar)

– Georgia vs Germania, qualificazione  Euro 2016 (marzo 2015) – Boris Paichadze National Stadium di Tbilisi