Guarnieri International Trophy: il meteo rende insidioso il percorso, nessuno Completa la task

Campionato Italiano Assoluto di Parapendio. Le condizioni ottimali per partire si sono fatte attendere un po’, ma finalmente alle 15 ha preso il via ufficialmente il XXXIII Guarnieri...

Guarnieri International Trophy: il meteo rende insidioso il percorso, nessuno Completa la task

Campionato Italiano Assoluto di Parapendio. Le condizioni ottimali per partire si sono fatte attendere un po’, ma finalmente alle 15 ha preso il via ufficialmente il XXXIII Guarnieri International Trophy. 110 le vele che si sono via via alzante in volo da Malga Campet tra le 13:30 e le 14:45, nella finestra di decollo prevista dal direttore di gara. Uno spettacolo straordinario che si ripeterà ogni giorno fino a sabato prossimo.

Condizioni meteo che richiedevano oggi grandissima abilità tecnica. Una velatura del cielo e una condizione meteo molto stabile hanno messo a dura prova i piloti, che, nonostante la grande abilità sono dovuti atterrare lungo il percorso. Su 78,7 km di gara i migliori ne hanno percorsi 60 circa. Fra i migliori i tedeschi Daniel Tyrkas e Bahn Stefan, il francese Jaques Fournier, gli italiani Paolo Zammarchi e Silvia Buzzi Ferraris e la campionessa polacca Claudia Bulgakova.

TASK E PERCORSO. 80 i km da percorrere in volo. Finestra di decollo dalle 13:30 alle 14:45. Partenza alle 15:00 sulla linea di partenza nei cieli sopra Lamen. Linee di boa successive con attraversamento previsto sopra Sedico/Peron, Monte Roncon, passaggio poi nella Valbelluna Centrale, ultimo passaggio da Col Melon e atterraggio al Boscherai.

CURIOSITA’. Ha scelto di partecipare davvero in tutti sensi a questa prima giornata di gara anche la senatrice Raffaela Bellot, feltrina di origine, residente a Pedavena, che per onorare l’apertura del torneo è scesa in parapendio, in biposto con Enrico Casarin da Malga Campet al Boscherai.