Ciclismo Tour de France 2015: 7a tappa a Mark Cavendish, Chris Froome sempre Maglia Gialla

Mark Cavendish ha vinto in volata la settima tappa del Tour de France, la Livarot-Fougeres, di chilometri. Il britannico della Etixx Quick Step sul traguardo bretone ha...

Ciclismo Tour de France 2015: 7a tappa a Mark Cavendish

Mark Cavendish ha vinto in volata la settima tappa del Tour de France, la Livarot-Fougeres, di 190.5 chilometri. Il britannico della Etixx Quick Step sul traguardo bretone ha firmato il suo 26° sigillo in carriera nella Grande Boucle. Nessuna variazione nella classifica generale, guidata dal britannico Chris Froome (Sky), il quale oggi ha corso senza indossare la maglia gialla, in segno di rispetto dello sfortunato Tony Martin (Quick Step), costretto a dare forfait nonostante fosse al comando della graduatoria assoluta per la frattura alla clavicola sinistra rimediata nella rovinosa caduta di ieri.

CICLISMO, TOUR DE FRANCE; CAVENDISH: GIORNATA INCREDIBILE, SPRINT BELLISSIMO. “Abbiamo fatto oggi, con tutto il mio team, qualcosa di speciale, dopo il ritiro di Tony Martin. E’ stata una giornata incredibile, finita con uno sprint bellissimo. Ho visto Sagan e Kristoff accanto a me, ai meno 300 metri, ho cercato di controllarli e poi sono scattato. E’ andata bene e sono veramente molto felice”. Cosi’, al termine della tappa odierna del Tour de France 2015, la Livarot-Fougeres, di 190.5 chilometri, il vincitore Mark Cavendish, britannico, della Etixx Quick Step, al 26esimo squillo nella Grande Boucle, compagno di squsdra dello sfortunato Tony Martin.

CICLISMO, TOUR; FROOME: DISPIACIUTO PER MARTIN, GIOIA PER CAVENDISH. “Non era mia intenzione indossare la maglia gialla oggi. Sono veramente molto dispiaciuto per Tony Martin. A me piace conquistare la maglia di leader in sella, sulla strada. Oggi e’ stato il primo giorno calmo, per cosi’ dire, di questo Tour. Sono felice, invece, per Cavendish: bella vittoria per lui; il successo di un britannico fa sempre piacere”. Cosi’, dopo le fatiche odierne, Chris Froome, tornato in cima alla graduatoria assoluta della Grande Boucle dopo il forfait di Tony Martin.