Alonso: Le gare di Formula 1 degli anni ’80 erano “molto noiose”

Ci si lamenta che le gare di F1 di automobilismo sono noiose oggi. C’è chi ricorda con malinconia le emozionanti sfide dell’era Senna e Prost, ma è anche...

Scritto da Gianfranco Portabene, Aggiornamento domenica 08/01/2017, in Motori

Alonso: Le gare di Formula 1 degli anni '80 erano "molto noiose"

Ci si lamenta che le gare di F1 di automobilismo sono noiose oggi. C’è chi ricorda con malinconia le emozionanti sfide dell’era Senna e Prost, ma è anche vero la sicurezza non era al top come oggi. Ma ecco cosa ha dichiarato Fernando Alonso a tal proposito su Autosport.

“La Formula Uno degli anni Ottanta era molto noiosa. Se guardate adesso una gara dell’85, dell’88 o del ’92 finirete con l’addormentarvi perche’ c’erano solo le due McLaren, il quarto era a un giro e fra una macchina e l’altra c’erano 25 secondi di distacco. E almeno dieci vetture non arrivavano al traguardo per cui l’affidabilita’ era cosi’ cosi’. Oggi c’e’ un calo degli spettatori come allora, dove Senna, Prost e gli altri pensavano a risparmiare il carburante, le gomme, la F1 e’ noiosa oggi come negli anni Ottanta”.

E’ invece negli anni 2000 che la Formula Uno “e’ cresciuta molto, sono arrivati costruttori come Bmw e Toyota, i dati televisivi hanno raggiunto il massimo e ci siamo aperti a nuovi Paesi andando a correre in Corea, India, Singapore, due gare in Spagna. Non ci siamo probabilmente resi conto pero’ della situazione perche’ i costi erano molto alti e alcuni costruttori si sono dovuti fare da parte”.

E se oggi la F1 e’ noiosa e’ in parte colpa delle regole che limitano le prestazioni:

“Abbiamo delle auto troppo lente e senza grip, siamo in delle monoposto ma la sensazione e’ quella di guidare una GT […] Quando smetti, diventi un idolo mentre quando sei in attivita’, vieni criticato. Quando smetti sei fantastico, e’ successo con Massa, con Webber. E la generazione di oggi, gli Hamilton, i Vettel saranno gli idoli di chi oggi va sui kart”.